PORTFOLIO
Gennaio 2017

Seconda trasferta per la Cagliari spa con destinazione Korea del Sud, secondo punto vendita con la prima cucina totalmente a produzione interna, “Emilia in the World”.

Novembre 2016

Luca partecipa come chef alla cena di beneficenza in stile “modenese” a DES MOINES in Iowa dove porta la tradizione italiana e modenese negli Stati Uniti riscuotendo molto successo.

Ottobre 2016

Il gruppo con sede a Torino, “Eataly”, contatta Luca per diventare uno dei loro docenti nella scuola di cucina che hanno nella sede di fronte al Lingotto, un’esperienza che Luca commenta come unica e carica di emozioni che si consolida nel 2017.

Agosto 2016

Incontro con “Easy Snap” di Modena, azienda che detiene il brevetto unico al mondo per la realizzazione di una packaging monodose utilizzabile con una sola mano, il titolare, uomo di grandi vedute. “Mi contatta - racconta Luca - per omaggiare clienti e dipendenti dell’ottimo lavoro svolto, regalando loro un corso di cucina nella loro fantastica foresteria a Modena, abbiamo fatto pasta fresca e salse di ogni tipo, corso molto divertente e una gioia aver parlato tutto il tempo in spagnolo che è di fatto la mia seconda lingua”.

Aprile 2016

Incontro con l’azienda di video “360 Visual Pro” di Casinalbo per la realizzazione di alcuni video food, primo approccio al mondo 360 e la scoperta di un’azienda di grandi dimensioni del territorio emiliano e una delle prime del settore video 360 in italia.

Marzo 2016

Il locale “Bottega Burger Bar” di Reggio Emilia, con a capo Maurizio Costa ha coinvolto Luca per una consulenza, non solo per il menù e sezione legata al “food” ma questo è stato l’inizio della prima avventura nel “Food Business Intelligence”, ovvero uno studio applicato su tutte le componenti che interessano i meccanismi di un locale e lo studio di come ognuna di esse sia direttamente collegata all’altra e come alcune modifiche apparentemente lievi possano in realtà essere decisive per aumentare vendite, immagine e ricavi. “I risultati sono arrivati - commenta Luca - grazie alla loro preziosa collaborazione perché il progetto funziona solo se il cliente diventa parte attiva e non spettatore”.

Nello stesso mese Inizia la collaborazione all’istituto Iscom di Modena come docente di Pasticceria e Cucina. “La responsabile del progetto Debora Zanoli mi ha contattato e in pochi giorni si è passati dalla teoria alla pratica”. Collaborazione che continua tuttora.

Partecipazione alla convention Internazionale “WPS World Pastry Stars” a Milano, evento che chiama sul palco i migliori esperti pasticceri di tutto il globo senza escludere nessuno, da Paco Torreblanca, Iginio Massari, Sal De Riso, Pasqual Lack, Antoniazzi e tanti altri nomi di grosso calibro. Due giorni di confronti, dove i temi affrontati sono solo sul piano business e non sulla grammatura delle ricette, utile mezzo di PR e aggiornamenti sui dati relativi al settore del pastry..

Inizia una collaborazione anche con Cescot Modena, come docente di Pasticceria ma anche di Macelleria e gastronomia.

Febbraio 2016

Continuano le collaborazioni, questa volta con un’azienda modenese legata al settore degli integratori, “BPR” di Marco Menziani. La ricetta riguarda il primo pancake proteico e salutare, un grande successo alla fiera del fitness di Rimini dello stesso anno.

Gennaio 2016

Apertura della propria attività con acquisizione del primo cliente, “Cagliari spa”, azienda modenese legata al caffè per lanciare il loro progetto legato al “food”, un franchising in Asia. Luca ha avuto il compito di gestire il book fotografico, food design, ricettario e trasferta a Singapore.

2016

Nasce “100%FOOD” la mia society che fornisce servizi di consulenza e start-up nel mondo della ristorazione e della cucina più moderna. Grazie alla passione sono a offrire tutta l’esperienza maturata nell’alta pasticceria ed una grande competenza in cucina a 360°.

2015-2016

A Modena apre un locale nuovo, “Spaccio delle Carceri”, in stile Food Garage, io non mi esimo dal partecipare alla sua progettazione e nascita. Un luogo che unisce il migliore bartending in circolazione con una cucina che definisco “pret a manger”, ovvero scegliere materie prime di altissima qualità, trasformate in modo semplice e presentate perchè tutti possano apprezzarle senza dress code o file di attesa.

2010-2015

Dopo l’esperienza di El Bulli, a Modena accolgo la sfida di creare un catering di alto livello e nasce “I love my kitchen”, catering che serve grandi marchi in tutta Europa e clienti di prestigio. Come affermano anche i Maestri di questa arte, ho capito l’importanza e la difficoltà di portare l’accoglienza al di fuori delle proprie mura.

2009-2010

Rientro in Italia e mentre frequento alcuni corsi di aggiornamento ricevo una mail inaspettata.
E’ inviata da Cala Montjoy Spagna, El Bulli cerca un pasticcere per la stagione 2009. Avevo conosciuto Albert Adrià alcuni anni prima a Parma, in occasione di un evento all’accademia Barilla dove ho avuto modo di presentarmi. Non esito un minuto ad accettare l’invito ed inizia un capitolo della mia carriera importantissimo, per i consigli ricevuti, i ricordi unici al fianco di grandi professionisti e la fantastica occasione di vedere dal vivo il genio di Ferran Adrià.

2007-2008

Un periodo in cui vado alla scoperta della Grande Mela, New York, centro del mondo e di tutte le cucine del globo. Scopro la ristorazione dal punto di vista Americano, management ed efficienza. Collaboro con 2 ristoranti dove firmo la carta dei dessert. Sono stato ad un soffio dall’apertura della mia pasticceria dove ho ottenuto anche un certificato Visa-E2, ma si vede non era il momento giusto.

2006

Mi trasferisco in Spagna , luogo in cui la mia curiosità innata mi permette di raggiungere un atelier di Pasticceria a livello internazionale,la pasticceria “Totel” di Paco Torreblanca, dove acquisisco l’onore di produrre i famosi Panettoni assieme al Maestro Paco e la sua famiglia e mi specializzo nell’arte dello zucchero tirato.
Una bellissima esperienza in cui stringo amicizia con alcuni dei più grandi Pasticceri della storia attuale.

2005

In Spagna assieme a Massimo Bottura saliamo sul podio vincendo il Primo Premio al “Mejor De La Gastronomia” con il dessert a base di olio di oliva “Sud”.

2002-2006

A Modena un “nuovo” ristorante fa parlare molto di sé e stava cercando un Pasticcere. Il mio incontro con Massimo Bottura è stato fatale , per il suo modo di comunicare e la passione che trasmette nei suoi piatti non è stato un colloquio di lavoro ma un invito a entrare a far parte di Team unico. Inizia la mia permanenza all’”Osteria Francescana”, dove rimango con dedizione fino al momento in cui il ristorante raggiunge le 2  Stelle Michelin.

2002

Colgo l’opportunità di andare in Messico per un periodo di sei mesi con il ruolo di Pasticcere e Gelatiere nel ristorante “Emilia”. Imparo così lo Spagnolo e a vivere la mia prima esperienza all’estero in completa autonomia.

1999

Approdo per la prima volta in un Ristorante con 1 Stella Michelin. Arrivo a Modena nel ristorante storico Fini, dove la tradizione della Ristorazione e dell’accoglienza dura ormai da un secolo.
Così scopro la pasticceria da Ristorante e da quel momento inizia la mia crescita professionale.

1996-1999

Inizio a lavorare a tutti gli effetti nel mondo della Pasticceria classica di Bottega.Riesco a realizzare un periodo di sei mesi nella pasticceria di un Grand Hotel dove al fianco di Maestri Pasticceri scopro la passione per le decorazioni in zucchero.

1996

Finisco la scuola alberghiera “Istituto Nazareno “ a Carpi di Modena, dove grazie al tempo trascorso con lo chef Enrico Vignoli ho imparo le basi della pasticceria.

IT / EN
Luca Balboni
consulting & food coach
ARCHIVIO CREAZIONI
2016